Storia

2021Redesign Homepage: ristrutturazione e nuovo design del sito web
2020Introduzione del chip SWISScow
Introduzione del controllo EFL da parte del proprietario
Sospensione EFL e DLC da metà marzo a inizio maggio a causa della pandemia Corona
2019Lancio dell’applicazione eBGS con il bollettino accompagnatore elettronico per i controllori del latte
2019 Sviluppo e messa in atto della strategia di marca “Brown Swiss” in collaborazione con i paesi europei della razza Bruna
2018Introduzione dell’applicazione “SmartCow” per la gestione della mandria come risultato della collaborazione nell’ambito della rete di dati tra Braunvieh Schweiz, swissherdbook, Vacca madre Svizzera e Swissgenetics
Introduzione della stima dei valori genetici per la resistenza alle mastiti
2017Nuovo programma zootecnico e cessione del contratto Bruna Test; suddivisione in Bruna Data e Bruna Classic (condizioni obbligatorie per Bruna Data: DLC, registrazione dati sulla salute, tipizzazione genomica; Bruna Classic (DLC)
2016Introduzione del valore genetico pastura (VGP) per le bovine BO e introduzione della scala 1000 per l’indice totale economico (ITE)
Introduzione dell'elaborazione elettronica degli ordini per la selezione genomica
Offerta di un AstaNet
2015Introduzione dell’accademia della razza Bruna (5 moduli) in differenti regioni
Lancio delle manifestazioni “La Bruna tra la gente” in aziende LG in differenti regioni
Revisione degli statuti: sovranità sul preventivo al comitato
Giubileo: 125° mercato dei tori riproduttori di Zugo
Nuovo lancio del test k-caseina nel latte di cisterna “FROMALYS”
2014Introduzione del test genomico per la razza Bruna Originale
Introduzione del servizio di laboratorio FERTALYS
Introduzione del servizio "consulenza sui contributi per i sistemi di produzione"
2013Introduzione di BrunaNet Mobile
Introduzione della registrazione dei dati sulla salute
Introduzione della buca lettere elettronica (libro genealogico senza carta)
20129. Congresso mondiale degli allevatori della razza Bruna, BRUNA 2012 con esposizione europea il 6-8 dicembre 2012 a San Gallo
Rinnovo rivista razzabrunaCH e sito Internet di Braunvieh Schweiz. Nuovo Corporate Identity di Braunvieh Schweiz per tutti i mezzi di comunicazione
Accesso a Social Media con la presenza su Facebook
2012 Termine del rinnovo dell’ala III della sede della federazione
20112011 Inizio programma vacche d’élite
2011 L’assemblea dei delegati decide il cambiamento del nome a Braunvieh Schweiz
Introduzione del servizio identificazione delle mastiti (MID)
Foto: Suisselab
2011 1° gennaio: l’analitica del latte è stata esternalizzata a Suisselab SA, Zollikofen
1° gennaio: l’informatica e la stima dei valori genetici sono state esternalizzate a Qualitas SA, Zugo
2010Ammissione dell’associazione d’allevamento razza Jersey come nuovo membro collettivo
Ricostruzione dell’ala centrale della sede della federazione
2009Decisione di collaborazione con swissherdbook nei campi laboratorio del latte, informatica e stima dei valori genetici
Introduzione della selezione genomica
2008Introduzione ExpoNet (iscrizione degli animali di un’esposizione tramite BrunaNet)
2008 Introduzione del test k-caseina per latte di cisterna e per vacche singole
Armonizzazione europea della descrizione lineare e classificazione delle vacche
2007Regolamento sulla stima dei valori genetici per assicurare la qualità della prova in progenie
20062006 Adattamento dei fattori di correzione dei PL nell’esame funzionale del latte
2005Introduzione della tipografia per affiliati e altri clienti
Introduzione della consulenza zootecnica
Weiterbildung Team Zuchtberatung 2017
Introduzione della stima internazionale del valore genetico per la durata d’utilizzo
2004Introduzione del test dell’acetone
Integrazione del flusso di latte nell’indice totale economico e nel valore fitness
2003Nuova stima dei valori genetici per la fertilità femminile; introduzione della RNR e dell’intervallo d’attesa nel ITE, VF e VGE
2002Introduzione della stima dei valori genetici per la fertilità
2001Adattamento della base ITE, VL, VF, VGE (base mobile, adattamento annuale alla stima dei valori genetici di maggio)
2000Introduzione della stima del valore genetico durata d’utilizzo, modello test-day per i caratteri lattieri e adattamento della base, ITE, VL, VF, VGE
Introduzione della piazza di mercato elettronica sul sito e su BrunaNet
1999Introduzione della stima del valore genetico numero di cellule, modello animale morfologia e introduzione del piano d’accoppiamento su BrunaNet (primo piano d’accoppiamento online al mondo)
1998Introduzione di BrunaNet (il primo sistema d’informazione a livello mondiale per gli allevatori della razza Bruna)
BrunaNet-Team Juni 1998
1997Giubileo dei 100 anni e conferenza mondiale degli allevatori della razza Bruna
1996Introduzione del sito internet della federazione
1995Introduzione di valori genetici per animali BO su scala BO
1993Introduzione della determinazione del contenuto di urea
1992La formulazione dell’obiettivo zootecnico è suddivisa per la prima volta in una parte di testo e una parte con esigenze concrete.
Introduzione del modello animale BULP
1991Introduzione della determinazione del numero di cellule
1990Tipizzazione della k-caseina
Zürcher Kantonale Braunviehausstellung, Uster April 1989
19881988 Stima generale dei valori genetici per le vacche e introduzione della base fissa
1983Introduzione della stima dei valori genetici per vacche in accoppiamento intenzionale
1978Il numero di prime inseminazioni con tori BS supera per la prima volta il numero di inseminazioni con tori BO.
Introduzione della determinazione generale del contenuto di proteine
Anna Eichhorn im damaligen Herdebuch
1971-1978Grande prova di utilizzo di tori Brown Swiss. L’obiettivo degli accoppiamenti BS è l’ampliamento della varianza genetica della razza Bruna, il miglioramento della produttività lattiera, il miglioramento dell’altezza al garrese e la precocità
1967Primi accoppiamenti con tori Brown Swiss
1964Introduzione dei punti produttività (punti latte)
1963Inizio degli esami d’attitudine alla mungitura
1958Introduzione del controllo dell’effettivo in zona di montagna
19541954 Sostituzione della pesatura da parte del proprietario con la pesatura mensile ufficiale
1952L’inseminazione artificiale può essere utilizzata per lottare contro l’epizoozia dell’accoppiamento e per utilizzare meglio tori particolarmente pregiati
1950All’assemblea generale avviene una violenta risoluzione contro l’utilizzo dell’inseminazione artificiale
1949Una delegazione del comitato FSAB si reca in Inghilterra per informarsi sull’inseminazione artificiale
Zuchtstierenmarkt Rapperswil, lesen des Hornbrandes im Jahr 1947
1939-1945Durante gli anni di guerra si utilizza per la prima volta il termine redditività
1938La Federazione svizzera allevamento bovini bruni sposta il suo seggio da Lucerna a Zugo
19351935 L’ufficio federale del libro genealogico è sciolto e i suoi compiti passano al nuovo ufficio del libro genealogico della federazione
1933Prima edizione del “bollettino”
1930Inizio del trionfo della “bella vacca”
1921Introduzione delle pesature di controllo del latte
1920Fondazione dell’ufficio federale del libro genealogico amministrato dalla Confederazione
1913Introduzione del certificato d’ascendenza
prima revisione degli statuti
1910Il seggio della gerenza è spostato a Lucerna
1902Primi esami funzionali del latte
18977 febbraio: fondazione della “Federazione dei consorzi svizzeri d’allevamento della razza Bruna”. . Il seggio della gerenza è istallato a Bünzen AG. Come primo presidente è eletto P. Knüsel, veterinario cantonale del cantone Lucerna
1. presidente FSAB : Dr. Peter Knüsel
1. direttore FSAB : Heinrich Abt
1887Fondazione del primo consorzio d’allevamento (Dürnten nell’Oberland zurighese). Seguono numerose altre fonazioni in tutto il paese. La confederazione sostiene ogni nuova fondazione con 300 franchi
1880Ufficialmente esiste una sola varietà: la razza Bruna svizzera
18791879 1. Libro genealogico svizzero “Registro degli animali preziosi di razza Bruna”
1856/1862Successi alla prima partecipazione alle esposizioni di Parigi e Londra. I visitatori americani hanno preso nota degli animali svizzeri esposti
1848Il Consiglio federale decide misure finanziarie per la promozione dell’allevamento animale. Differenti cantoni influenzano l’allevamento
fino al 1848Oltre alla chiara selezione nelle grandi tenute dei conventi Einsiedeln, Engelberg e Muri, l’allevamento a livello nazionale nelle piccole aziende contadine è abbandonato a se stesso
515 D.C.Servatius, il grande capitano di Théodoric, re dei Goti, definisce il bovino alemanno, in rapporto ai bovini tradizionali, come “più prezioso per la sua taglia”. Gli storici suppongono che questo bovino alemanno deriva da accoppiamenti tra il bovino primordiale, molto diffuso nella regione Mediterranea, e il piccolo bovino domestico germanico - celtico. Nelle nostre regioni avviene anche un incrocio con il bovino delle torbiere. Solo il bestiame nelle valli grigionesi segue un proprio sviluppo, ma originariamente risale pure al bovino delle torbiere. Il popolo di pastori dei retici, al momento della loro immigrazione durante il 4° secolo, ha introdotto anche la propria razza bovina, che porta sangue Primigenius e che era originaria dall’Italia centrale (Toscana). In questa maniera è possibile classificare chiaramente la razza Bruna nel gruppo dei bovini a corna corte (bos brachyceros) con una forte parte del gruppo del bovino primordiale europeo (bos primigenius Bojan). Fino a breve, era ancora aperta la questione sulla netta separazione tra bovini bruni e bovini pezzati rossi in Svizzera. Nell’ambito del “progetto nazionale sull’identità svizzera (NF 21)”, gli storici, nella loro ricerca sul perpetuarsi dell’eredità celtica, hanno scoperto una misteriosa linea Napf-Reuss. Questa linea non separa solo regole sul diritto di successione delle fattorie, le usanze pagane, le carte da gioco tedesche e francesi, ma anche la razza Bruna dalla razza Pezzata rossa del Simmental. La frontiera tra le razze ha quindi origine celtica
200 D.CDopo la caduta dell’Impero romano, la metà orientale del nostro paese è gradualmente colonizzata dagli Alemanni, un popolo con un particolare rapporto con gli animali e che introduce i propri bovini.
2000-4000 A.C.Sul territorio dell’attuale Svizzera si trovano le più antiche tracce di insediamenti sulle rive dei laghi alpini. Si tratta di palafitticoli dell’età del bronzo e del ferro. Tra i loro animali domestici troviamo il bovino delle torbiere (bos brachycheros), una razza bovina piccola e gracile con arti fini e corna corte. Da ritrovamenti di ossa, si può presupporre un’altezza al garrese di circa 140 cm e un peso di 400 kg. Questo bovino proveniente dall’oriente (Caucaso e Asia anteriore) forma la base e quindi l’origine di tutte le razze bovine dalle Alpi centrali e orientali e quindi anche della nostra razza Bruna

Download